Le azalee fioriscono tra la primavera e l’estate, producendo fiori grandi e vistosi con forme variabili, illuminando e colorando giardini e terrazzi con le loro diverse sfumature: dal bianco al rosa, dal rosso al viola fino al giallo. Alcune varietà presentano anche delle striature o macchie di diverso colore.

Originarie di molti Paesi diversi come Cina, Giappone, Africa, Europa, Tibet, India e tanti altri, sono nate numerose specie diverse, tutte bellissime. In Giappone, diverse specie sono utilizzate per la realizzazione di azalee bonsai, grazie alle loro caratteristiche ideali: un tronco di lieve rugosità, foglie piccole, una crescita veloce e tolleranza alle potature drastiche. Ma non solo, un altro aspetto che rende l’azalea piuttosto interessante per la coltivazione a bonsai riguarda la possibilità di poterla modellare in quasi tutti gli stili, la sua fioritura molto viva e i suoi colori strepitosi. 

Vediamo allora tutto quello che c’è da sapere sulle azalee bonsai, o meglio, l’Albero delle rose! 

Caratteristiche dell’azalea bonsai

L’azalea appartiene alla numerosa famiglia delle Ericacee che comprende circa 700 specie. Il suo nome scientifico è Rhododendron, che deriva da rhodon (rosa) e dendron (albero) cioè albero delle rose.

Tra le mille varietà disponibili della famiglia dei rododendri, due in particolare sono usate diffusamente nella realizzazione di Bonsai. Si tratta dell’Azalea Satsuki e L’Azalea Kurume, due varietà di una bellissima specie del genere Rhododendron chiamata Azalea Japonica.

Scegliete il vostro bonsai sul nostro sito

Azalea Bonsai dès 65.0€
Tiramisù dès 39.99€
Mrs Bric dès 44.99€
Buone feste dès 39.99€

Perché regalare un’azalea bonsai? Simbologia e curiosità

Il bonsai è un simbolo di longevità, equilibrio e sforzo ma anche una forma d’arte e coltivarlo richiede pazienza, attenzione e dedizione. Allo stesso modo, l’azalea è simbolo dell’amore, da quello più passionale a quello più puro, come quello di una madre per un figlio.

Per questo, regalare un’azalea bonsai è un’ottima scelta come regalo per molte occasioni, come compleanni, anniversari, festività come la Pasqua o un ringraziamento speciale, con l’obiettivo di rappresentare l’augurio di un lungo nonché prospero percorso di vita e mostrando apprezzamento e affetto a qualcuno di speciale.

L’azalea bonsai è anche una pianta molto attraente e decorativa, per questo può essere utilizzata per abbellire gli spazi interni ed esterni, e regalarla può essere un ottimo modo per aggiungere un tocco di verde alla casa o all’ufficio di una persona cara.

Cura e Coltivazione dell’azalea bonsai 

Proprio come avviene per la cura dell’azalea, anche l’azalea bonsai prevede delle attenzioni particolari. Nel posizionare l’Azalea tra i nostri bonsai, dobbiamo infatti ricordare che l’habitat ideale è il sottobosco, perciò si dovranno ricercare condizioni di un ambiente leggermente umido, una luce filtrata e una buona ventilazione, ricordandoci che l’azalea ama le temperature miti. 

Sia in estate sia in inverno le azalee bonsai devono stare sempre lontane dalla luce diretta del sole, riparandole dagli agenti atmosferici diretti! 

Irrigazione delle azalee bonsai

Poiché l’azalea bonsai ama terreni freschi e umidi, il terreno non deve mai essere asciutto: è perciò necessario annaffiare molto il terreno appena ci accorgiamo che inizia ad asciugarsi.

Rinvaso delle azalee bonsai

Il rinvaso dell’Azalea può essere effettuato ogni due anni e per tutto l’inverno, evitando il periodo primaverile per non perdere i fiori. Una volta sfilato il bonsai dal suo vaso, si allungano le radici per recidere quelle che sono in eccesso e medicare quelle più grandi.

Potatura delle azalee bonsai

Essendo piante a crescita rapida, lo sviluppo di una buona ramificazione dell’azalea bonsai richiederà poco tempo. Prima della fioritura, bisogna sfoltire i rami, tagliando anche i germogli più forti, cominciando di nuovo la modellatura. Mentre si effettua la potatura, però, bisogna fare attenzione nel potare l’apice, rispetto alle altre parti dell’albero, perché si tratta della zona più debole.

Malattie e parassiti delle azalee bonsai

Bisogna fare attenzione a malattie e insetti come cocciniglie, afidi, acari, il ragnetto rosso e la fumaggine. Per evitare che questi parassiti attacchino la pianta, basta curarla attentamente, soprattutto riguardo all’esposizione e l’innaffiatura.

Ora non ti resta che scegliere un’azalea bonsai per la tua casa o regalarla a chi ti sta più a cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto