Yucca: caratteristiche e cura di questa pianta 

La Yucca è una pianta immancabile che ritroviamo in molte case. Il suo tronco robusto e le sue foglie slanciate di una magnifica tonalità verde ne fanno una pianta elegante perfetta per decorare lo spazio interno di casa o dell’appartamento. In Giappone, la Yucca è simbolo di nuovi inizi e di fedeltà.

In questo articolo, vi parleremo meglio di questa pianta, inclusi alcuni consigli per la coltivazione della Yucca, per prendersi cura al meglio di questa pianta. 

Che cos’è la Yucca? 

La Yucca è una delle piante originarie dell’America del Nord e dell’America centrale. Appartiene alla famiglia delle Agavaceae e comprende una cinquantina di specie e numerose varietà. Fa parte delle piante perenni sempreverdi che possono rimanere per molto tempo un semplice ciuffo erbaceo oppure, più spesso, formare stipi legnosi come un vero tronco.

La Yucca è una pianta da appartamento molto decorativa. Le sue foglie possono essere rigide e spesse oppure fini e soffici a seconda della varietà scelta. Di forma lanceolata, è dotato di una spina a ogni estremità delle foglie. Il colore delle sue foglie che può essere verde, grigiastro o bluastro o anche variegato di giallo e crema. I suoi fiori bianchi e profumati sono raggruppati in pannocchie erette che possono raggiungere i tre metri di altezza e di solito fioriscono in estate. 

Scopri la nostra selezione di Yucca

Tronchetto della felicità dès 74.99 €
Era dès 34.99 €
Rose Rosse Premium dès 42.00 €
Abbraccio dès 42.99 €

Coltivazione della Yucca: consigli per la cura

Questa pianta si adatta meglio a spazi interni di un appartamento o di una casa ma in alcuni casi la sua coltivazione può avvenire anche all’esterno, in giardino o in balcone. La Yucca, se coltivata in appartamento, ha bisogno di un terreno ben drenato e si consiglia di mettere sul fondo del vaso un letto di biglie di argilla. Questa azione permette di evitare alle radici di restare “affogate” nell’acqua e marcire. 

Per quelli che invece optano per una coltivazione della Yucca in giardino o in balcone potranno farlo a condizione che il clima non sia troppo rigido in inverno. Questa specie non sopporta bene il freddo, mentre da maggio a ottobre, lo Yucca in vaso può essere lasciata anche all’esterno. 

Dove mettere la Yucca in casa? 

La Yucca è una pianta che ha bisogno di molta esposizione luminosa per stare bene. Lo spazio ideale per questa pianta è una stanza della casa con un’esposizione mezzo sole e mezz’ombra. Questa pianta da appartamento non ama però la luce del sole diretta sulle sue foglie. Puoi lasciare la Yucca in giardino se le temperature non sono troppo basse, fai soprattutto attenzione in inverno.

Come detto precedentemente, se non fa troppo freddo, la coltivazione della Yucca è possibile anche in giardino o in balcone ma bisognerà spostarla in casa durante le stagioni dell’anno più fredde. 

Come annaffiare la pianta di Yucca? 

La crescita della pianta di Yucca avviene soprattutto in primavera e in estate. Durante questo periodo dell’anno, bisogna apportare alla pianta tutto ciò che è necessario per aiutarla nella crescita. Annaffia la tua pianta regolarmente ma con moderazione. Come per molte piante verdi, bisogna lasciare il terreno leggermente secco tra un’annaffiatura e l’altra ed evitare di lasciare l’acqua stagnare nel sottovaso per non far marcire le radici. In inverno, questa pianta da appartamento è in riposo vegetativo, quindi è consigliabile ridurre l’assunzione di acqua. Originaria di un ambiente umido, le sue foglie hanno bisogno di essere umidificate con frequenza con un vaporizzatore. 

Cura della pianta di Yucca

La cura di questa specie è facile. Bisogna ripulire le sue foglie con regolarità aiutandosi con un panno umido per rimuovere la polvere che si deposita su di esse. Se si tratta di una pianta “giovane”, sarà necessario un rinvaso della pianta ogni due o tre anni per favorirne la crescita. Una volta che la pianta è più matura, se diventa troppo grande per effettuare un rinvaso, si consiglia di praticare una spianatura: questo metodo consiste nel rimuovere qualche centimetro di substrato per sostituirlo con un substrato più ricco di sostanze nutritive e magari aggiungere un po’ di fertilizzante naturale.  

Quali sono i problemi principali nella cura della Yucca?

Ci sono due problemi principali quando ci si occupa della cura e della coltivazione della Yucca, che però si possono risolvere facilmente. La prima preoccupazione è legata alla sua esposizione. Un’esposizione poco luminosa può provocare la caduta delle foglie. In questo caso, bisognerà cambiare la sua posizione verso una stanza più soleggiata per permettere alla pianta di ricevere la giusta dose di luce. 

Il secondo problema frequente è l’ingiallimento delle foglie. In questo caso, si tratta dell’innaffiatura. In effetti, questo fenomeno significa che la Yucca ha ricevuto troppa acqua. Tra un’annaffiatura e l’altra è importante toccare con mano la terra per verificare che sia asciutta prima di annaffiarla di nuovo.

La yucca teme il freddo? 

La yucca è soprattutto una pianta d’appartamento e non ama il freddo. Fa parte delle cosiddette piante rustiche. Quindi è meglio lasciarla all’interno durante i periodi freddi dell’anno. Tuttavia, a seconda della regione, se l’inverno è mite, questa pianta può rimanere in giardino, ma sarà bene spostarla all’interno di notte se le temperature scendono troppo.

Alcune varietà di Yucca

Le varietà più note di questa pianta sono: Yucca rostrata, Yucca elata, Yucca baccata, Yucca brevifolia, Yucca glauca, Yucca Gloriosa, Yucca rigida. Che aspetti a scoprire la tua preferita?

Torna in alto